Palla di Stoffa con Sonaglio 

materiali:
– felpa (vari colori)
– imbottitura sintetica
– un piccolo ovetto di plastica morbida (del tipo di quelli che contengono le sorpresine all’interno delle uova di cioccolata)
– piccole biglie, o pietre, o piombini, da inserire all’interno dell’ovetto di plastica
– scotch da imballaggio per sigillare bene l’ovetto che costituirà il sonaglio
esecuzione:
Preparare il sonaglio da inserire al centro della palla.
Personalmente utilizzo i piombini: ne metto circa 5 all’interno.
Applicate lo scotch lungo la linea di chiusura dell’ovetto, in modo che i lavaggi in lavatrice della palla di stoffa non compromettano il funzionamento del sonaglio… facendo entrare dell’acqua!
Fotocopiare il modello dell’ellisse.
Potete riportarlo su cartoncino: è più comodo poi da appoggiare sulle stoffe
pesanti come la felpa, la ciniglia, ecc. …per disegnarne il motivo.
Ritagliate: servono n. 6 forme ellittiche di stoffa.
Cucire fra loro le 6 forme.
Per rendere la palla più resistente potete cucire doppio strato di stoffa, in tal caso servono
12 ellissi che cucirete accoppiandole.
Non cucite fino alle punte, ma lasciate il margine che avrete scelto (circa 0, 70) anche qui.



Cucite bene il tutto ripassando due volte e lasciando un lato aperto: otterrete una specie di sacchetto.
Preparare la palla di ovatta sintetica.
Avvolgete strettamente il sonaglio con falde di imbottitura, cercando di ottenere una bella forma sferica.
Tenendo ben salda la sfera di ovatta, rivoltare il sacchetto di stoffa e calzarlo sulla palla.
Verificate che la sfera sia della misura giusta per ottenere una palla abbastanza solida e compatta.
Se il sacchetto risultasse un po’ largo uscire la sfera e aggiungere altri strati di imbottitura.
Se invece il sacchetto sembrerà non permettere la chiusura avvicinando le due parti in stoffa allora togliete un po’ di imbottitura.
Curate sempre la forma della sfera.


1
2

Chiudere il sacchetto.

Cucite a mano con filo doppio, iniziando da uno dei due poli in cui si concentrano tutte le punte delle ellissi. Prevedete lo stesso margine che avete usato per le cuciture a macchina.

Quindi, cucite a mano, iniziando ad inserire l’ago sull’ultima forma di destra, in questo caso quella di colore rosso (tenendo la parte con l’imbottitura verso l’alto, come vedete nella 2° foto).

3

4

5

6
7

8

Come dalle foto: inserite l’ago sulla felpa rossa a distanza tot dal margine,  portatelo nuovamente fuori dal rosso, ma vicinissimo alla cucitura a macchina che unisce il rosso con l’arancione.
Entrate sulla felpa arancione, vicinissimo alla cucitura tra rosso e arancione.
Uscite dall’arancione proprio vicinissimo alla cucitura tra arancione e giallo.
E così via…. Sono sempre punti vicinissimi tra loro. Questo procedimento vi permetterà di
nascondere bene i punti.
Appena completato il giro, fino alla felpa di colore viola, inserite le punte all’interno con l’aiuto di un bastoncino e stringete tirando il filo con cautela per non romperlo (aiutandovi spingendo l’imbottitura per dare la possibilità alla cucitura di stringersi senza forzature).
Ripetete il giro per ottenere una cucitura resistente.
Alla fine fate dei nodi e nascondeteli attraverso la parte ancora aperta.
Non tagliate il filo, se è possibile e continuate a cucire, procedendo lungo la parte longitudinale, fino all’altro polo della palla.
Cucite sempre a punto nascosto: un punto sulla stoffa rossa e uno sulla stoffa viola, e così via. Ma non stringete la cucitura, lasciate che si formi una griglia col il filo e soltanto dopo qualche centimetro cominciate a tirare pian piano il filo, facendo sempre in modo di assecondarlo spingendo anche  l’imbottitura per non rompersi.
Procedere sino all’altro polo. Cucire anche le punte di quest’ultimo e ripassare per la seconda volta sulla parte longitudinale.
Nascondete sempre i nodi nell’imbottitura e, prima di tagliare il filo, fate uscire l’ago lontano dal nodo.

9

10
Se l’avete imbottita bene riuscirà persino a rimbalzare un po’!!!
 🙂
Loryan – settembre 2010

Annunci