Coniglietto di panno
Tutorial  
  
Loryan Corona

Manuale di Cucito Creativo
 Aprile 2009 – Nuova Edizione 2011


Clicca qui sotto su Expand, per guardare o scaricare il tutorial in PDF!

Open publication – Free publishingMore sewing

Tempo di realizzazione: massimo 1ora e trenta minuti
Adatto a bambini dai tre anni in su.
Questo coniglietto può essere facilmente realizzato in pannolenci di buona qualità, oppure in feltro non troppo spesso, o in pile e stoffe simili, non rigide e leggermente elastiche.
Materiale occorrente:
– Stoffa di panno o similare,  nel colore preferito: bianco, marrone, grigio, etc.
– Stoffa di panno (o similare) nel colore rosa-carne per le orecchie.
– Filo in tinta con il panno
– Un pezzo di imbottitura ecologica per imbottire il coniglietto.
– Una “ciocca” di pura lana a fibre intere, per la coda.
– Un paio di “perline” colore rosso-arancio per gli occhi.
– Modello del coniglietto disegnato su cartoncino e poi ritagliato.
– Una piccola stecca di legno per agevolare il lavoro di imbottitura.
– Eventualmente una pinza per tirare l’ago attraverso l’imbottitura.  
– Una penna per disegnare il modello sulla stoffa
Le varie parti del modello 
A – Orecchie (versione normale):
Tagliare 2 volte per la parte esterna e altre 2 volte per la parte interna.
B – Orecchie (seconda versione):
Sono un po’ più lunghe della versione precedente.
Dopo che il corpo del coniglietto è pronto potete fare una prova per capire quale preferite (ciò dipende anche da dove posizionerete l’attaccatura) e basta tagliarne soltanto una, poi decidete.
Nel coniglietto che vi presento ho utilizzato la versione normale, ma qualche volta ho preferito questa e le ho accorciate un po’ se necessario, in corso d’opera.
C – Corpo (parte superiore).
Tagliare 1 volta.
D – Corpo (parte laterale).
Tagliare 2 volte.
E – Corpo (parte inferiore).
Tagliare 1 volta.
(E’ preferibile scegliere il bianco per questa parte anche quando si vuol realizzare il coniglietto di un colore diverso).
Consigli
Le cuciture vanno fatte a mano, a punto festone, col filo messo doppio.
Fate dei nodi all’inizio e alla fine di ogni cucitura e nascondeteli all’interno.
Così anche quando applicherete gli occhi e le orecchie, i nodi di inizio e fine cucitura andranno fatti “affondare” nei punti di unione dei pezzi del modello.
Il punto festone non mimetizzerà i segni eventualmente lasciati dalla penna, usata per tracciare il modello.
A questo proposito consiglio quindi particolare attenzione: se volete potete utilizzare una normale penna bic, altre marche possono dare problemi con l’inchiostro. Cercate inoltre di ritagliare facendo saltare i segni lasciati sulla stoffa, ma senza togliere stoffa, perché non ci sono margini di cucitura! 
Cucire le orecchie
Iniziate a cucire dalla base, nascondendo il nodo tra le due parti accostate.
Corpo
Unite la parte inferiore (E) con il lato “sinistro” del corpo (D).
Iniziate la cucitura dalla parte posteriore del corpo, continuate a cucire tutto il contorno della parte E,  fino al punto da dove siete partite e proseguite un po’ più in alto per mezzo centimetro (foto 17 e 19).
Appoggiate la parte superiore (C) sul corpo, cucendo il lato sinistro e iniziando dalla parte posteriore, fino a tutta la testa e il muso. 
Completate anche il lato destro, finendo sul dorso.
Proseguite unendo tra loro le due parti laterali, lasciando però lo spazio sufficiente per imbottire.
Imbottitura
Iniziate prendendo piccoli ciuffi di imbottitura sintetica e inseriteli all’altezza delle zampe davanti; aiutandovi con la stecca riempite bene queste parti, considerando che sarà difficile aggiungerne dopo in questi punti, quindi controllate adesso prima di proseguire con il corpo.
Date la giusta forma alle zampette e al muso imbottendo a sufficienza e pressando bene.
Appena avrete terminato di imbottire, chiudete con dei punti partendo dal dorso.
Orecchie
Piegate le orecchie a metà nel senso della lunghezza e, nascondendo il nodo all’interno della piega  date qualche punto alla base per tenere la forma e, senza tagliare il filo, individuate il punto dove cucire il primo orecchio.
Infilate l’ago nel punto dell’attaccatura e fatelo passare dalla parte opposta, ma prima individuate il punto esatto della seconda attaccatura, che dovrà essere perfettamente simmetrica all’altra.
Per far questo guardate bene il muso del coniglio soprattutto frontalmente, e poi da altri punti di vista.
Completate la cucitura ripetendo più volte il passaggio da un orecchio all’altro.
Portate fuori l’ago da un punto festone qualsiasi, fate il nodo e riaffondatelo nello stesso punto per nasconderlo. Tagliate il filo.
Occhi
Applicate le perline per gli occhi. Sceglietene 2 della stessa misura, anche se provengono dallo stesso contenitore possono essere molto diverse, e in un coniglietto così piccolo sarebbe un disastro. Dovete dargli un’espressione dolce!…. questo dipenderà anche dalla posizione degli occhi, da come l’avrete imbottito e dall’attaccatura delle orecchie. 
Quindi, questo è il procedimento: fate il nodo, entrate attraverso la cucitura del punto festone (foto 34) direttamente nella posizione esatta dell’occhio, infilate la perlina e rientrate con l’ago vicinissimo (quanto lo spessore della perlina o poco meno) accanto al primo punto…
…portate fuori l’ago sulla parte opposta, cioè dove c’è l’altro occhio, controllando, prima di portare fuori l’ago definitivamente, che sia nella giusta posizione.
Infilate l’altra perlina, tirate leggermente il filo per fare in modo che le 2 perline risultino un minimo infossate e ripetete più volte da una parte all’altra: 3 punti su ogni perlina vanno bene. 
La coda

Prendete una piccola ciocca di lana, avvolgetela su sé stessa fittamente e provatela vicino al corpo del coniglietto: deve essere leggermente più grande della misura ideale.

Avvolgetela e fermatela con dei punti….
…avanti e indietro per non farla sciogliere, dopodichè uscite l’ago dalla parte opposta (foto 50) che sarà la parte più liscia della pallina, cioè quella esterna della coda.

Cucite altri 2 – 3 punti e fate uscire l’ago sulla parte da attaccare al corpo.

Adesso inserite l’ago sul corpo, dove vi è l’attaccatura della coda. Tirate il filo e iniziate a cucire una serie di piccoli punti che vanno dal corpo alla coda e viceversa, distanziati tra loro in modo che tirando leggermente scompaiano tra le fibre della lana. Non ne serviranno molti, l’importante è che la coda sia ben fissata all’attaccatura, mentre tutti i punti attorno alla piccola “sfera” serviranno per tenere ferme le fibre.             
Dopo aver finito di fissare la coda, prendete le forbici e tagliate leggermente le fibre su tutta la superficie della semisfera, in modo che le fibre si mescolino tra loro, somigliando a un pon pon.

Alla fine la forma dovrà essere poco più di mezza sfera.

Il vostro coniglietto è pronto!
Loryan 

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported.

Annunci