Nel post precedente vi avevo parlato del nuovo progetto: il mio primo Rag Quilt.
Qualcuna di voi mi aveva chiesto quale procedimento avrei adottato per l’imbottitura che avevo intenzione di inserire: se avrei optato per un’imbottitura della stessa misura di ogni singolo blocco o se l’avrei tagliata più piccola di quest’ultimo per far si che fosse inserita all’interno, ma senza arrivare alla zona dei bordi che verranno alla fine sfrangiati così come richiede la tecnica del rag.

Desiderando illustrarvi con delle foto la tecnica e alcuni passaggi (niente di innovativo da parte mia, s’intende!), ho pensato di riepilogare un pò tutto il procedimento di questa coperta rag.

Stò utilizzando stoffe in flanella e tessuti jeans, il tutto riciclando camicie e pantaloni.

beh, si… questi jeans sono un pò troppi per una sola coperta!

 le camicie in flanella…

Queste sono le misure del mio progetto:
ho tagliato 54 quadrati  con il lato da 24 cm, nei vari colori della flanella.
poi altri 54 quadrati, della stessa misura, dai vari tessuti jeans.

1 quadrato di flanella accoppiato ad 1 di jeans formerà ogni singolo blocco.

questa foto illustra l’idea approssimativa della coperta finita.
come vedete ci sono n° 6 blocchi sul lato corto x  n° 9 su quello lungo = 54

Una coperta rag è possibile cucirla senza imbottitura, quindi semplicemente accoppiando i due tessuti:
quello del top dove saranno le frange (costituite dai margini a vista) e quello del retro.

Ma non è difficile inserire l’imbottitura, se si avrà cura di non integrarla nelle frange;
perciò, come dicevamo prima, va tagliata più piccola, in questo caso, dei 24 cm del blocco.

Considerando il rag con una frangia da 2 cm ho tagliato l’imbottitura distanziandola  2,5 cm dal bordo del blocco vero e proprio.
quindi quadrati da 19 cm.

l’imbottitura in cotone che stò utilizzando.

un quadrato di jeans con il rovescio sulla parte superiore.

adagiare l’mbottitura sul quadrato di jeans…

sovrapporre il quadrato di flanella col dritto rivolto verso l’alto.

imbastire partendo dai bordi, facendoli combaciare.
non sarebbe necessario riempire tutta la superficie, ma….

se decidete di imbottire… trapuntare i blocchi diventa indispensabile per non far scivolare l’mbottitura, visto che non sarà bloccata dalle cuciture per unire i blocchi.
quindi imbastire tutta la superficie!!

il retro del blocco imbastito.

inizio dell’imbastitura: in alto a sinistra.
procedere lungo i bordi fino al centro.

blocchi pronti da trapuntare.
si ricicla anche l’imbottitura…

unendo gli avanzi di lavori precedenti il risultato non cambia!

Un trapunto veloce.

Per il momento vi lascio.

Vi aspetto alla prossima puntata per assemblare i blocchi .

intanto…Felice taglio di Jeans!!!

Annunci